Istituto Comprensivo Statale
Piedimonte San Germano (FR)

27 gennaio - Giornata della Memoria

 

Mai dimenticherò quegli istanti

che assassinarono il mio Dio

e la mia anima, e i miei sogni,

che presero il volto del deserto.

Mai dimenticherò tutto ciò,

anche se fossi condannato a vivere  

quanto Dio stesso.

Mai.”

(Elie Wiesel)

Con le parole di Elie Wiesel, Premio Nobel per la Pace, ieri mattina, l'Amministrazione Comunale di Piedimonte San Germano, in collaborazione con la Scuola Secondaria di I Grado "Don Minzoni", presso l'Auditorium della Scuola, ha celebrato l'inizio della "Giornata della Memoria". Ospiti il Sindaco di Piedimonte San Germano, Avv. Gioacchino Ferdinandi, l'Assessore alla Cultura e Vice Sindaco, Sig. Leonardo Capuano, l'Assessore all'Istruzione, Sig.ra Marilisa Tomassi, Don Tonino Martini e il Sig. Pietro Fordellone, testimone della barbarie della Guerra. Hanno partecipato al Seminario gli alunni delle Classi Terze, accompagnati dai rispettivi Insegnanti di classe.

L'insegnante Liliana Castelli, Primo Collaboratore del D. S., ha iniziato il Seminario ricordando agli studenti quanto sia importante "Non Dimenticare".

Gli alunni, informati sulle tematiche della Shoah dalle Insegnanti di Lettere (Prof.sse: Maddalena D'Iorio, Monica Visciotti e Eugenia Giorgio), di Sostegno (Prof.sse Monia Persichini e Clelia Barbato), e di Lingue (Prof.ssa Pia Maddalena), anche attraverso la visione di film e la lettura di libri sull'argomento, hanno ascoltato gli oospiti con grande interesse, attenzione e sensibilità, proponendo anche un breve saggio musicale, diretto dalla Prof.ssa Eliana Massessi.

Gli interventi del Sindaco e del Sig. Leonardi sulle dinamiche della Guerra nel territorio pedemontano, l'esposizione di Don Tonino sulla differenza tra Olocausto e Shoah e i racconti del Sig. Pietro Fordellone, testimone e protagonista, a soli 11 anni, come Elie Wiesel, della crudeltà della Guerra, hanno prodotto momenti di profonda commozione in tutti i presenti.

Il seminario si è concluso con la consapevole certezza, come scriveva Elie Wiesel, che "La conoscenza muore se non è condivisa e anche la Fede".

memoria 2 120memoria 1 120memoria 3 120memoria 120